Samburu Smile in trasferta

[:it] 

Veder sorridere bambini, si sa, è una grande gioia!
Se poi a farli sorridere sono il Minibasket e il pensiero che si sta aiutando bambini lontani e con meno possibilità delle loro, la gioia raddoppia…077A9386

E se il tramite, la chiave di tutto ciò, sono io e Samburu Smile, beh, permettetelo, il mio cuore sorride ancor di più!
In questi mesi invernal
il miglior modo di combattere la lontananza dai “miei” Samburini è parlare di loro, trasmettere, dove possibile, le emozioni che vivo e chi mi regalano questo progetto e i loro veri protagonisti, i bambini Samburu.
E così, con la fondamentale complicità di alcuni amici istruttori di Minibasket, Samburu Smile “d’inverno” va in trasferta, e tra un esercizio e l’altro si racconta ai giovani cestisti italiani. Dopo l’esperienza di Piano
di Sorrento, dove sono stato ospite di Mimmo Montuori e dei suoi 45 Gatti già più di una volta, ieri è stato il turno di Giugliano in Campania.

Gigi Sepe è uno di quegli istruttori, sempre più merce rara, che ancora riesce a mettere passione e correttezza, prima ancora che un buon “terzo tempo” come valori fondamentali della sua piccola grande realtà, quella dei Maristi, e così rispondere al suo invito è stato un grande piacere…

La sua sembra la più classica oasi nel deserto, un centro di Minibasket che lavora proficuamente, serenamente, silenziosamente in una zona non facile, e lontano dalle grandi vetrine. Ne sono venute fuori due ore di minibasket, di sudore e di canestri, di sorrisi e di palleggi, e la sensazione, impagabile, di star facendo qualcosa di positivo, non solo per gli altri ma anche per me stesso, un ASSIST per la vita!
E così da ieri Alessandro, Andrea, Chiara, Tonia, Davide, Matteo e tanti altri hanno dato un piccolo ma grande contributo per il mio progetto, per i loro “amici” africani, e sono sicuro sarà solo il primo passo di una lunga collaborazione che si concretizzerà in tanto altro ancora…
Vederli orgogliosi, a fine allenamento, di indossare il braccialetto I LOVE SAMBURU SMILE mi ha fatto sentire orgoglioso di quanto sto facendo, e mi ha ridato energia e fiducia, quella stessa che ogni tanto i più grandi mi tolgono.
Ma un grande grazie anche ai loro genitori, che hanno dimostrato interesse e sensibilità verso argomenti che troppe volte non ci toccano perché li vediamo troppo lontani dalle nostre realtà!
La famiglia di Samburu Smile si allarga, e spFoto di gruppo a fine giornataeriamo siano sempre di più le società sportive che ci aprono le porte delle loro palestre perché se da soli si può portare una goccia, tante gocce possono fare un mare![:]

Spread the love